Il Black-Bass (persico trota)

Il persico trota, nome scientifico Micropteus salmoides, fa parte della famiglia centrarchidae. E’ originario del nord America, conosciuto come Black Bass o Large mouth bass. In Italia è stato introdotto per la prima volta in provincia di Varese, attorno ai primi del 1900. Ora lo si trova in molti specchi d’acqua, in grandi laghi, cave e canali.

bassHabitat
L’habitat ideale consiste in acque dal corso lento o stagnanti e poco profonde. La temperatura in cui meglio si adatta è tra i 7°C e 30°C.  Staziona in zone con buona presenza di ostacoli naturali o artificiali, canneti, erbai sommersi, pontili, tappeti di nifee e insenature, zone che sfrutta per ripararsi e tendere agguati alle prede.

Descrizione
Il persico trota è un predatore, molto vorace, con corpo schiacciato sui fianchi, dalla forma ovale allungata, con la caratteristica bocca di generose dimensioni e mascella inferiore rivolta verso l’alto, che termina dietro l’occhio. La colorazione è verde oliva, con macchie brune o nerastre sui fianchi, il ventre è bianco o biancastro. Possiede piccole squame e sulla linea laterale ce ne sono circa 70. La pinna dorsale ha i primi 10 raggi spini formi, più corti rispetto ai successivi 12/13 che invece sono molli. Nei paesi d’origine raggiunge taglie importanti, fino a 9/10Kg per 80cm di lunghezza; nei nostri ambienti raggiunge eccezionalmente i 4kg per circa 60-65cm. Come in altri pesci, la femmina raggiunge dimensioni maggiori rispetto al maschio.

Riproduzione
La riproduzione ha luogo mediamente tra metà aprile e la metà di giugno, secondo l’andamento della stagione. La femmina matura a 3 anni mentre il maschio a 2anni. Il maschio prepara un nido, pulendo il fondo, in attesa che le femmine entrino a deporre. Subito dopo la femmina si allontana, mentre il maschio resta a proteggere il nido per circa un mese dopo la schiusa.

Tecniche di pesca
E’ un pesce molto sportivo dal punto di vista alieutico, tanto è vero che esiste una disciplina, il Bassfishing, dedicata al solo scopo di catturare il persico trota. Le esche che danno maggiori risultati sono minnow, crank, jig, spinnerbait ed in particolare le esche siliconiche. Altra tecnica con cui viene pescato il Bass è la pesca a mosca, con l’impiego – prevalentemente – di esche top water.

Si ringrazia Valerio Marchetti (Lerio)
copyright PescaNetwork – contenuti non riproducibili – maggiori info qui

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi